Carissime, carissimi,

a distanza di qualche mese e prima della pausa estiva, che inizierà oggi e terminerà il 3 di settembre, vi invio la newsletter con le ultime notizie sulle attività svolte in Consiglio Comunale e sulle azioni dell’amministrazione.
Vi ricordo che potete seguire anche la mia pagina Facebook (www.facebook.com/matteomassa.Cagliari) e i miei account Twitter (https://twitter.com/MatteoMassa85) e Google+ (https://plus.google.com/+MatteoMassa) per aggiornamenti quasi quotidiani.
Vi invito per altro a scrivermi o contattarmi per domande, dubbi, disaccordi, riflessioni, e soprattutto vostre proposte per la città. Al ritorno dalla pausa avrei il piacere di riprendere anche gli incontri cominciati dall’inizio di quest’estate con coloro tra voi che hanno voglia e curiosità di una chiacchierata sulla città e sulla situazione politica.

A maggio ho depositato un’interrogazione sulla tutela paesaggistica del colle San Michele e dell’oliveto storico (https://goo.gl/QyypC4). Sull’uliveto è infatti autorizzata una lottizzazione che prevede undici ville di lusso sotto il colle di San Michele. A seguito dell’interrogazione l’amministrazione e in particolare l’assessora Francesca Ghirra si è attivata per interloquire con i privati per trovare soluzioni, rispettose dell’impresa, volte a tutelare l’area e restituirla alla collettività.

Un’altra battaglia che ritengo importante e che prosegue è quella sui fondi regionali per la riqualificazione della villa Laura e dell’ex cantiere Cocco sul viale Sant’Avendrace. Abbiamo ottenuto una una parziale vittoria — motivo per il quale ho ritirato il mio odg di sollecito nei confronti della Regione — e si sta lavorando per ricevere i fondi per sistemare l’ex cantiere Cocco, trasformandolo in una piazza e valorizzando la parte archeologica della parte del costone di Tuvixeddu che si affaccia sull’area. Sui 5 milioni per Villa Laura non è cambiato niente, ma mi auguro che si trovino al più presto fondi europei e statali per rifinanziare l’intervento e l’attenzione rimane alta. D’altronde l’esborso che è stato necessario per acquisirla obbliga tutti ad arrivare a una rapida conclusione.

Sulle questioni delle quali mi sono occupato in questa prima parte della consiliatura, un’altra che fa nuovi passi avanti è quella dell’area camper. Il consiglio comunale ha definitivamente approvato la settima scorsa il piano attuativo di via San Paolo. Appena la Tutela del paesaggio della Regione invierà il parere, potremo pubblicare il piano sul Buras e renderlo efficace. Per il parcheggio di scambio (con annessa area camper), il cui progetto è pronto, occorre recepire le prescrizioni del tavolo di intesa Regione, Città Metropolitana, Comune che ha stabilito che il progetto che prevede la zona di scambio, area sosta caravan e parco urbano debba essere sottoposto a verifica di assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale.
Non è accettabile che il capoluogo sardo non abbia un’area per la sosta dei camper. Spero che i lavori in via San Paolo giungano presto a conclusione, dopo si potrà iniziare a ragionare anche su altre aree, e magari sulla creazione di soste apposite in occasione dei grandi eventi. Come Sant’Efisio.

Proseguono poi gli effetti dei risultati di alcuni temi che abbiamo curato.
Penso alla lettera inviata assieme a altri 18 amministratori comunali dell’Isola sui finanziamenti per i Centri Commerciali Naturali. Dopo la prima positiva risposta dello scorso anno la Regione ha appena confermato e pubblicato il nuovo bando anche per il 2018. Il ripristino dei contributi e la riattivazione dei bandi sono atti preziosi per valorizzare le nostre aree a vocazione commerciale e artigianale e sostenere il tessuto sociale, economico e produttivo.

Si va avanti anche sull’estensione delle aree pedonali (https://www.youtg.net/v3/primo-piano/8200-cagliari-e-sempre-piu-pedonale-niente-auto-nella-strada-della-moschea), sulla quale avevo presentato una mozione poi fatta propria e migliorata dalla commissione Viabilità:
– via Garibaldi e tratto della via Alghero pedonalizzazione definitiva tutti i giorni della settimana 0–24;
– corso Vittorio Emanuele II, tratto piazza Yenne — via Sassari pedonalizzazione definitiva tutti i giorni della settimana 0–24;
– via Sardegna, nel tratto compreso tra viale Regina Margherita e via Porcile definitiva tutti i giorni della settimana 0–24;
– via del Collegio, nel tratto compreso tra via Principe Amedeo e vico Collegio definitiva tutti i giorni della settimana 0–24;
– pedonalizzazione provvisoria del corso Vittorio Emanuele II nel tratto tra via Sassari e via Caprera, tutti i giorni della settimana h24;
– pedonalizzazioni temporanee di via Cavour, via dei Mille, via Sant’Eulalia e via Porcile dal 1 giugno al 1 novembre (con la speranza che in futuro si possa iniziare la stagione turistica già dal 1 maggio o dai giorni della Pasqua).

Per quanto riguarda il corso Vittorio Emanuele II ora si procede rapidamente con i lavori sulla Domus romana e si per riportare al decoro anche quel breve tratto di passeggiata. Inoltre come chiesto è stato ripristinato il passaggio della linea 1 del Ctmgrazie all’ordinanza che istituisce il senso unico a salire nella via Caprera da viale Trieste e via Mameli verso il Corso, valida per tutti i mezzi inclusi quelli privati.

Approvato dal Consiglio anche il regolamento per la “Concessione del suolo pubblico per l’esercizio dell’attività di ristoro all’aperto, a servizio di attività commerciali e artigianali e per attività occasionali”. (https://goo.gl/SeuCYD).
Nuovi rinnovi semplificati, proroga temporanea per assicurare ai concessionari già dal 1 gennaio — e in attesa di accoglimento o rigetto dell’istanza di occupazione — le stesse condizioni dell’anno precedente, tavoli o similari per l’esposizione dei prodotti degli artigiani artistici e tradizionali, possibilità di occupazione di suolo in spazi limitrofi l’attività o con attraversamento pedonale, individuazione entro il 31 marzo delle aree soggette alle pedonalizzazioni estive, revisione dei provvedimenti sanzionatori e tolleranza entro i 2mq di occupazione in eccedenza.

Sul fronte del centro storico va segnalata anche l’istituzione delle Zone a Velocità Limitata “Zona 30 km/h” nelle seguenti aree:
– zone a traffico limitato esistenti (Castello, Villanova, Stampace, Marina);
– piazza Madonna del Carmine, via Sassari fronte TAR, piazza Antonio Gramsci e piazza Galileo Galilei;
– area pedonale del quartiere Villanova;
– aree del centro urbano ricomprese all’interno del perimetro cosi delimitato: via Dante, via Carducci, Via Bacaredda, via Garibaldi, viale Regina Margherita, via XX Settembre, via Sonnino e viale Bonaria, con l’esclusione di via Alghero e via Sonnino (le vie che perimetrano sono escluse dal limite a 30).
Un intervento per la mobilità sostenibile e per garantire più sicurezza stradale e riduzione dell’incidentalità, maggiore accessibilità e qualità della vita, sostenibilità e salute dei cittadini, equilibrio delle diverse modalità di trasporto e incentivazione all’utilizzo di quelle più sostenibili.

Mentre, tornando a quartieri meno centrali, è stata approvata la mozione del collega Roberto Tramaloni (Partito dei Sardi) e mia sulla riqualificazione di Piazza Paese di Seui nel quartiere San Michele (https://goo.gl/5mWAZf). Rinnovo del verde pubblico, nuove panchine e a cestini per i rifiuti, un’area destinata ai cani, inserimento di elementi ludici quali giochi per i bambini, tavoli in granito o in pietra per giocare a scacchi e a ping pong.

Per non farla troppo lunga vado a concludere con gli atti presentati in questi ultimi mesi e che saranno discussi dal Consiglio Comunale a partire da settembre (avrò modo di raccontarveli meglio in seguito):
ordine del giorno sulla qualità e l’accessibilità del trasporto pubblico locale per giovani e studenti (https://goo.gl/t48NmG);
mozione sulla prevenzione delle aritmie pericolose nei giovani (https://goo.gl/YY24sP).

Buon agosto a tutti.
Un abbraccio,
Matteo

Categorie: Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *